Qualche giorno fa una delle nostre spose ci ha chiesto dei consigli per la musica durante la cerimonia civile…
Allora ho pensato di scrivere questo articolo, sperando che possa aiutare anche te nella scelta dei pezzi per il tuo rito civile.
Buona lettura! 🙂

Il rito civile potrebbe essere una delle parti più noiose del matrimonio: ne abbiamo visti molti e possiamo dire che alcuni funzionari, ma anche alcuni “professionisti celebranti” sono una vera noia…

A volte abbiamo visto anche cerimonieri molto bravi e simpatici: ecco, in quel caso il rito è piacevole.
Ma se stai leggendo questo articolo, sono sicuro che tu non ti accontenti di un rito “piacevole”…

E c’è solo un modo per rendere il rito veramente emozionante: la musica.

 

In un rito civile ci sono diversi momenti morti, primo fra tutti le firme di sposi e testimoni, ma anche alcuni passaggi del celebrante. Per quei momenti la soluzione è appunto una sola: la musica.

Inoltre ci sono momenti che di per sé sono belli, ma con una colonna sonora diventerebbero ancor più intensi e farebbero scappare più di qualche lacrima a tutti i presenti…

Insomma, la musica ha il duplice scopo di evitare una noiosa cerimonia e di intensificare le emozioni di quello che potrebbe essere il momento che più rimarrà impresso in assoluto!

 

Quali sono quindi i momenti che vale la pena accompagnare con la giusta colonna sonora?

– L’entrata dello sposo
– L’entrata della sposa
– La lettura delle promesse degli sposi
– Eventuali riti simbolici (rito della sabbia, rito della luce, rito dei 4 elementi, ecc…)
– Eventuali altre letture, poesie, dediche (dei testimoni o di altri amici, del celebrante)
– Le firme di sposi e testimoni
– La fine della Cerimonia

 

Quali sono invece le canzoni e i generi giusti?

Premetto che non c’è una regola.

Come per ogni momento speciale dell’intero matrimonio, le scelte musicali devono essere in linea con il vostro gusto e la vostra identità e con l’atmosfera che vorreste creare.

Tolta questa premessa, a volte alcuni sposi ci domandano comunque qualche consiglio, quindi ecco qualche spunto!

 

Per quanto riguarda i momenti classici del rito (entrata dello sposo e della sposa, firme e fine della cerimonia) consigliamo delle canzoni soft e dolci.
Qualche esempio: Perfect (Ed Sheeran), Fix You (Coldplay), A thousand years (Christina Perri), Hallelujah (Jeff Buckley o Alexandra Burke), Your song (Elton John), The power of love (Celine Dion), ecc…

Ci si può sbizzarrire con la scelta e perfino osare con qualcosa di più rock (“Yellow” dei Colplay) o di più fresco (“Ti sposerò” di Jovanotti), dipende dai vostri gusti e dall’atmosfera che volete creare.
Basta che, sempre a nostro gusto, non sia troppo scatenata: il rito è un momento intimo e importante
Per un’entrata più scoppiettante potete sempre aspettare il ricevimento 😉

Se invece preferite qualcosa di più tradizionale, le più quotate sono le famose “Canon in D” di Pachelbel e la “Marcia nuziale” di Wagner per l’entrata di lui e di lei e la “Marcia nuziale” di Mendelssohn per la fine della cerimonia.
In generale, per il rito civile sconsigliamo le marce nuziali, perché troppo formali. Ma anche qui, è questione di gusti.

In più, cosa non troppo banale, visto che abbiamo visto che lo fanno in pochi, in accordo col celebrante si posso mettere dei pezzi strumentali come sottofondo, per riempire tutti gli altri momenti, dalle varie letture ai riti speciali.

I più belli (e famosi) sono sicuramente:
– il tema principale di Forrest Gump
“River flows in you” di Yruma
– il tema principale di Pearl Harbor
“Follow the sun” di Xavier
– il tema principale di Nuovo Cinema Paradiso
“Adagio in G Minor”
“Oceano” di Roberto Cacciapaglia

In base alle vostre scelte, se la logistica/location lo permette e soprattutto se i cantanti sono bravi (sennò addio emozioni…), è molto bello dare spazio a qualche pezzo cantato e/o suonato dal vivo.
Ad ogni modo, che siano dal vivo o no, spesso le canzoni del Rito Civile non vanno dall’inizio alla fine, ma la loro durata viene adattata lì per lì al momento, per far fluire il tutto nella maniera più naturale possibile.

Per avere un rito civile davvero emozionante, bisogna affidarsi a dei professionisti artisticamente molto sensibili, che sappiano davvero cogliere le sfumature più impercettibili di un momento potenzialmente molto coinvolgente.

Avendo anche un’importante esperienza teatrale, noi siamo sicuramente in grado di farlo molto bene, quindi nel caso ne avessi bisogno, vieni a scoprire qualcosa in più su di noi!

Spero di averti dato almeno un piccolo aiuto!

Se hai qualche ulteriore dubbio o curiosità scrivi un commento qui sotto 😉


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.