Ciao!
Oggi ti parlerò di uno dei tanti imprevisti che ci siamo trovati a risolvere al volo prima dell’inizio di un matrimonio.

Infatti è impensabile che fra i tanti matrimoni, non ci sia mai qualche problemino e in questo caso era stato semplicemente questione di comunicazione…


(Come sempre per privacy darò agli sposi in questione dei nomi fittizi)

Il matrimonio di Angela e Salvo stava per arrivare e come sempre, qualche settimana prima del grande giorno, abbiamo fatto i nostri soliti check di routine.

Prima di tutto abbiamo chiamato i due futuri sposi per la conferma dei vari dettagli che già ci avevano comunicato precedentemente: orari di arrivo, spazi e spostamenti, momenti speciali, alternanza tra live e playlist, gusti musicali, tipo di intrattenimento, ecc…

Secondariamente abbiamo avuto un rapido confronto telefonico con il referente della location, che ci ha confermato quanto già detto dagli sposi e dandoci qualche altra informazione.

Quindi è arrivato il giorno del matrimonio e noi siamo arrivati tranquilli alla location le nostre 3 ore prima, per preparare tutto con calma.

Appena arrivati, ecco lì che ci aspettava… il piccolo imprevisto!

In realtà in questo caso si trattava di un semplice misunderstanding.

Infatti quando il referente ci mostrò gli spazi esterni dove avremmo dovuto cantare per aperitivo e antipasti (e dove avremmo dovuto quindi montare l’impianto) abbiamo scoperto con “sorpresa” che le postazioni dell’aperitivo erano due.

Quello che però ci era stato detto dagli sposi al telefono era che la postazione esterna era una sola e pure la location ce l’aveva confermato, per il semplice fatto che dava per scontato che noi cantassimo solo nella seconda postazione…

Ma dettagli logistici a parte…

Ci siamo subito accorti che avremmo dovuto preparare due postazioni e dividere il nostro intrattenimento in due, senza che si notasse un vero e proprio stacco.

Nonostante la grandezza e la complessità logistica della location (un palazzo nobile molto grande) e le tante cose da preparare (in quel matrimonio avremmo dovuto fare anche uno dei nostri wedding-show), siamo riusciti a risolvere il tutto in maniera abbastanza semplice.

Abbiamo avuto imprevisti ben più complicati da gestire, ma di questi vi parleremo prossimamente in qualche altro articolo 😉

Comunque facile o difficile che fosse l’imprevisto, tutto è andato bene perché abbiamo avuto il tempo necessario per pensare alla soluzione migliore.


Tempo che abbiamo grazie alla nostra scelta di arrivare lì quelle 3 ore prima, quando non conosciamo la location.

C’è qualcuno che potrebbe pensare: ma non sarebbe bastato un sopralluogo tecnico prima del giorno del matrimonio?

Ma questo è un altro discorso, quindi te lo racconteremo nel prossimo articolo.

Per concludere, la risposta alla domanda del titolo è “nulla, se i tuoi musicisti sono preparati e abituati a gestire gli imprevisti”.

The Power of Love ha tutto ciò e molto, molto di più!

Contattaci inviando una mail!
per avere un preventivo e scoprire come acquistare il nostro servizio
con il 30% di sconto su tutti i nostri pacchetti!

A presto!


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.